Metodi di supporto
Arte. 137. L'indennità di viaggio è corrisposta dalla cassa competente sulla base di espressa richiesta del beneficiario. La richiesta deve essere accompagnata da copia dell'autorizzazione al trattamento all'estero. L'indennità di viaggio è sempre corrisposta alla persona trasportata, o, nel caso di minore, al suo legale rappresentante. In caso di presentazione di fattura quietanzata relativa ad un mezzo di trasporto di cui ai punti da 1 a 4 del comma 1 dell'articolo 132 per il quale non sono soddisfatte le condizioni per la presa in carico, se si tratta di «un viaggio all'estero, l'indennità di viaggio viene corrisposta automaticamente. I costi per i servizi di trasporto anticipati dai beneficiari sono coperti sulla base delle fatture pagate, corredate degli ordini e, se del caso, delle necessarie autorizzazioni. Spetta al beneficiario provare che il viaggio era correlato all'ottenimento di prestazioni assicurative sanitarie nelle situazioni contemplate da questi statuti. Le spese di trasporto in taxi ai sensi dell'articolo 132, comma 3, dello statuto sono coperte solo a condizione che i relativi servizi siano forniti da un fornitore approvato dal consiglio di amministrazione del Fondo sanitario nazionale. Le fatture relative a questi servizi sono efficaci nei confronti dell'assicurazione sanitaria solo se contengono i seguenti dati per ogni viaggio effettuato: il nome dell'azienda, la targa del veicolo utilizzato, la data e l'ora della gara, i luoghi di partenza e di arrivo , il chilometraggio e il prezzo fatturato. I trasporti aerei e ambulanti del servizio di soccorso medico urgente in caso di emergenza sanitaria (emergenza I grado) sono sostenuti direttamente dal Fondo Sanitario Nazionale tramite pagamento di terzi, purché sia riconosciuta la situazione di emergenza ai sensi dell'articolo 132, comma 3. In mancanza di quest'ultima condizione, detti trasporti possono essere pagati sulla base di fatture pagate per trasporto semplice, purché siano rispettate anche tutte le relative condizioni. 635 gennaio 2019 Libro I La parte statutaria gravante sull'assicurazione sanitaria dei servizi di trasporto è pagata direttamente al vettore dal Fondo Sanitario Nazionale nei casi in cui quest'ultimo, su richiesta della persona tutelata, abbia rilasciato prima del trasporto una copertura accettata da il vettore nell'ambito degli accordi previsti dall'articolo 61 del Codice della Previdenza Sociale o, in mancanza di accordo, nell'ambito delle condizioni di approvazione che regolano il rapporto tra il Fondo nazionale per la salute ei vettori.